Kalòs Irtate

Roma non ebbe vergogna di scrivere e far conoscere che, se essa aveva vinta la Grecia con le armi, la vinta Grecia vinse Roma con le arti e con le lettere sue. Greci siamo, ma da tremila anni in Italia stiamo… greco parliamo, ma non perché siamo stranieri, ma perché siamo la più vecchia gente del luogo.

Grecìa Salentina
Martano è il centro più grande della Grecìa Salentina, terra di Cultura e Tradizioni millenarie.

Collocata nel cuore della provincia di Lecce, la Grecìa Salentina costituisce uno dei territori più interessanti nel panorama culturale e turistico dell’Italia, grazie ad un patrimonio che dalla cultura (con la lingua, la storia e la tradizione grika, la musica popolare, gli eventi come la Notte della Taranta) all’arte, con monumenti, insediamenti rupestri, siti archeologici, dolmen, menhir, specchie, neviere, cripte, frantoi ipogei, castelli, palazzi, chiese, case a corte, ecc., alla natura ed all’ambiente, al tessuto di piccole e medie aziende agroalimentari, all’artigianato, alla gastronomia, fino ai servizi al turista ed alla cultura dell’ospitalità, crea un appeal straordinario.
tamburrello
Verso la metà degli anni ’90 ha iniziato ad avviare un percorso di valorizzazione e ri-scoperta delle proprie radici storiche, culturali e antropologiche. Ciò ha dato vita a corsi di studio e di ricerca sulla lingua grika, sui canti e balli tradizionali, sulla valorizzazione dell’artigianato e della cultura gastronomica locale.

Il festival di musica popolare, inaugurato nel 1998 e denominato La Notte della Taranta, rappresenta l’acme dell’estate salentina: un evento itinerante che attraversa con varie tappe il territorio della Grecìa Salentina, culminando nella piazza del Convento degli Agostiniani di Melpignano per il “concertone finale”.

“Nà min svisi i glossa ton ellinòfonon tis cato Italiàs” NON SI SPENGA LA LINGUA GRIKA DELL’ITALIA MERIDIONALE

Il Grìko

Il grecanico o griko (anche grico) è un dialetto (o gruppo di dialetti) di tipo neo-greco residuato probabilmente di una più ampia e continua area linguistica ellenofona esistita anticamente nella parte costiera della Magna Grecia e tuttora diffuso nelle due piccole comunità grecaniche ancora esistenti in Calabria (Bovesìa) e nel Salento appunto. Nei diversi comuni della Grecìa questo presenta delle varianti anche se non rilevanti e poco numerose.